Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

BOCCATE DI RISTORO

Ascoltando uno dei tanti interventi della Lucangeli mi sono soffermata su una delle briciole di Nevegal intitolata "Boccate di ristoro".  È necessario "arricchire l'insegnamento di tantissime frequenti esperienze di emozioni ad alta positiva intensità e breve durata perché lasciano libere le funzioni cognitive di continuare ad apprendere"; bisogna "nutrirne tante, spezzettare la lezione in moltissimi momenti di ristoro, come se fossero i pianerottoli delle scale, perché se non mettiamo questi momenti di ristoro, IL CIRCUITO VA IN CORTOCIRCUITO". Ecco che quindi, durante le mie lezioni, sono frequenti i momenti di movimento, di pausa per sgranchirsi, chiacchierare un po' o stare per proprio conto in un angolo della classe, per proporre giochi "energizzanti". Se non ci fossero questi i momenti, l'attenzione, già di brevissima durata, diverrebbe più scarsa e la tensione e la stanchezza aumenterebbero.
Nel link l'intervento di Daniela L…

Ultimi post

POESIA È - classe I media

LIBRI SOTTO L'ALBERO - classe I media

LETTURA AD ALTA VOCE: NON FATEMI RIDERE (A.FERRARA). UN PERCORSO SUL TACCUINO - classe I media

IN VOLO! - classe I media

VIAGGIO DI CLASSE IN ITALIA ED EUROPA - classi I e II media

E-STATE PRONTI! - per la classe IIA

CREATURINE IN VACANZA! per la classe IC

LETTURA AD ALTA VOCE: LA MIA FAMIGLIA ED ALTRI DISASTRI. UN PERCORSO SUL TACCUINO - classe I media

21 MARZO: UN APPUNTAMENTO IMPORTANTE - classi I e II media

FLIPPED CLASSROOM: VERBI TRANSITIVI E INTRANSITIVI - classe II media